Lavoro in questo settore da dieci anni e sicuramente la domanda più frequente che i miei clienti o le persone che mi contattano mi pongono è “Quanto costa un Personal Trainer?”.

Al giorno d’oggi tutti quanti prestano grande attenzione alle proprie spese, e se sei capitato su questo articolo, è perché molto probabilmente stai cercando un Personal Trainer e vorresti quanto meno spendere “il giusto”, o meglio ancora risparmiare qualcosa.

La prima cosa che devi sapere è che i personal trainer applicano prezzi molto diversi, dai 25 euro l’ora fino a superare anche i 100. Questo avviene perché la figura del Personal Trainer in Italia non è ancora regolamentata a livello statale e non esiste un albo o ordine ufficiale. Di conseguenza anche sui prezzi non esistono regole, a parte quelle dettate dal mercato che da sole però non bastano a regolamentare il settore.

Con questo articolo, quindi, cercherò di farti comprendere e analizzare non solo quanto costa un Personal Trainer, ma soprattutto come determinarne il valore e capire se il prezzo che chiede è proporzionato.

I costi di un Personal Trainer sono molto variabili perché dipendono da diversi fattori, tra i quali i più importanti sono:

  • Tipologia di servizio prestato (personal Training in palestra, a domicilio o online)
  • Costi che sostiene per svolgere la sua attività (affitti, oneri fiscali, attrezzature)
  • Percorso formativo (corsi di formazione, master o laurea)

Di seguito andrò ad elencare e analizzare i vari fattori.

Tipologia di servizio: Personal trainer a domicilio, in palestra o online

L’attività di Personal Training può essere svolta principalmente a domicilio, in palestra o online.

Domicilio

Il Personal Trainer si reca a casa del cliente. Nel determinare il prezzo finale il Personal Trainer deve considerare i costi e i tempi necessari per raggiungere il domicilio del cliente oltre al compenso per la sua prestazione.

Palestra

Il cliente si reca dal Personal Trainer presso uno studio o presso una palestra convenzionata con la sua attività.

In questo caso il costo dipende dal rapporto che il Personal Trainer ha con la palestra o club fitness:

  • Se è proprietario di uno studio o un centro fitness deve considerare i costi di gestione della sua struttura come affitto, mutuo, finanziamenti, utenze, personale dipendente.
  • Se è un libero professionista affiliato ad un centro fitness deve riconoscere una percentuale (di solito dal 20 al 50% del costo della seduta) o pagare un affitto/fee (da 300 a 1400 euro mensili).
  • Se è dipendente o collaboratore di una società, inquadrato con un contratto di lavoro dipendente o collaborazione sportiva, percepisce uno stipendio fisso ed il costo della seduta è determinato dal suo datore di lavoro.

Online

Il cliente si allena per conto proprio seguendo un programma di allenamento preparato dal Personal Trainer.

Ha un costo sicuramente più basso rispetto ad un pacchetto di sedute in palestra o a domicilio.

Personal Training: i prezzi variano a seconda del servizio

Le sedute di Personal Training hanno un costo che varia a seconda del tipo di servizio, come anticipato nel precedente paragrafo.

Il Personal Training online ha un costo sicuramente più basso rispetto a un pacchetto di sedute in palestra o a domicilio.

Di norma il servizio a domicilio dovrebbe avere un costo per seduta leggermente più alto rispetto a quello in palestra ma non sempre è così: in alcuni casi le condizioni lavorative delle palestre possono far lievitare i costi del servizio rendendo il prezzo più alto.

Inquadramento Fiscale e Assicurazione

Nella maggior parte dei casi il Personal Trainer è un libero professionista con Partita IVA.

Il costo della sua prestazione è dunque influenzato dal suo inquadramento fiscale: un libero professionista dovrà sostenere i costi delle tasse, dell’assicurazione professionale, delle attrezzature e dei corsi di formazione. Nel caso in cui sia proprietario di uno studio o palestra, ai costi sopracitati dovrà aggiungere quelli della struttura (affitto, utenze, costi di gestione).

Corsi di Formazione per Personal Trainer

Formarsi costa molto in termini economici e di tempo da dedicare allo studio, pertanto il livello di formazione tecnica inciderà notevolmente sul costo finale della seduta.

Le proposte formative vanno dai corsi di formazione di 3 giorni organizzati da enti o scuole di formazione, ai corsi universitari in Scienze Motorie (3 anni + 2 due per la laurea magistrale).

Solitamente una laurea in Scienze Motorie può giustificare tariffe orarie più elevate rispetto a personal trainer che hanno frequentato solo corsi di formazione.

Costi orari di un Personal Trainer

Il costo orario di un personal trainer parte dai 25 euro l’ora e può superare i 100 euro/h.

Generalmente, acquistando dei “pacchetti” di sedute è possibile usufruire di uno sconto rispetto al prezzo orario di listino.

Di seguito farò una personale analisi della qualità del servizio proposto per ciascuna fascia di prezzo:

Fino a 25 euro

E’ possibile anche trovare Personal Trainer che applichino tariffe al di sotto dei 25 euro. Per questa categoria è, però, difficile dare un giudizio qualitativo perché bisognerebbe innanzitutto capire su quali voci di spesa sono stati effettuati tagli, se sui costi di gestione (oneri fiscali), qualità della formazione (curriculum) oppure sulle attrezzature utilizzate (struttura in cui operano), in quanto rispettando anche minimamente gli standard di qualità, è impossibile rientrare in questa fascia.

Da 25 a 35 euro

In genere la fascia dai 25 euro ai 35 euro l’ora è quella di un Personal Trainer che ha iniziato da poco a svolgere la sua attività e  cerca di creare il proprio “portfolio clienti” con un prezzo concorrenziale. Il servizio reso potrebbe essere qualitativamente valido ma sicuramente risentirà della carenza di esperienza.

Da 35 a 50 euro

In questa fascia rientrano Personal Trainer con anni di esperienza, che vantano un corposo curriculum formativo (laurea o master) e referenze da parte di clienti soddisfatti. La qualità del servizio reso è notevole.

Da 50 a 80 euro

In questa fascia, come nella precedente, rientrano professionisti con valido curriculum ed esperienza. A giustificare la differenza di prezzo può essere il livello di specializzazione in una particolare disciplina sportiva o nel trattamento di specifiche esigenze estetiche (dimagrimento, cellulite) e/o posturali (patologie della colonna che causano mal di schiena); oppure la differenza può essere attribuibile ai costi sostenuti per svolgere il servizio a domicilio.

Sopra i 100 euro

In questa fascia rientrano Personal Trainer che hanno avuto una carriera sportiva come atleti o che hanno allenato personaggi famosi. A mio avviso l’incremento del prezzo non è giustificato dalla qualità del servizio, che non differisce dalle due fasce precedenti.

Capire il reale valore di un Personal Trainer

Il costo di un Personal Trainer dovrebbe essere proporzionato al suo valore. Purtroppo non sempre è così. Ci sono Personal Trainer validi che applicano prezzi bassi e Personal Trainer meno validi che applicano prezzi più alti.

Come capire il valore di un Personal Trainer?

Sono tre i principali fattori da considerare:

  1. Formazione: Il valore e la bravura di un Personal Trainer scaturiscono principalmente dal suo livello di preparazione tecnica. Come detto prima, i percorsi formativi possono essere molteplici e da essi dipende proporzionalmente la qualità del servizio offerto: presumibilmente un Personal Trainer laureato in Scienze Motorie garantisce uno standard più elevato ed un metodo più efficace.
  2. Esperienza: Personal Trainer con anni di esperienza, avendo raffinato il proprio metodo su un vasto campione di clienti, acquisiscono maggiore competenza e sicurezza che aumentano la qualità del servizio proposto.
  3. Pratica: Personal Trainer che sperimentano su se stessi esercizi e metodi di allenamento e conducono uno stile di vita orientato al movimento e al benessere riescono a rendere più efficace l’insegnamento. In questo lavoro, infatti, la pratica è importante quanto la teoria: non si può insegnare un esercizio senza averlo prima provato su se stessi.

Personalmente consiglio a chi si rivolge ad un Personal Trainer di chiedere sempre notizie su formazione, esperienza e pratica; è opportuno visionare il curriculum e verificare i feedback dei clienti precedentemente assistiti (recensioni e testimonianze).

Quanto costa il mio servizio di Personal Training?

I miei programmi di Personal Training non si basano su pacchetti di sedute pre-impostati, pertanto, anche i prezzi sono variabili da cliente a cliente.

In base agli esiti della prima visita iniziale, che comprende un esame bioimpedenziometrico gratuito, a seconda dei livelli di massa grassa e massa magra e dell’obiettivo concordato con il cliente o degli specifici problemi di natura estetica (cellulite, dimagrimento, etc) e/o posturale, è possibile calcolare i tempi per il raggiungimento del risultato.

Inoltre, anche attraverso l’analisi delle abitudini del cliente, si può definire la modalità di erogazione del servizio più adeguata alla richiesta (domicilio o palestra) e di conseguenza, definire la durata totale del programma di Personal Training e il relativo costo.